Warning: A non-numeric value encountered in /home/shopgm94/orvietopertutti.it/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5760

Come anticipato nei giorni scorsi, giovedì sera si è svolto il primo degli incontri di zona con cittadini e operatori economici. Presso la Pizzeria Maramao, sala piena, con partecipazione propositiva alle tematiche proposte.

RACCOLTA DIFFERENZIATA

In particolare, ci siamo soffermati sulla necessità di dare ordine al caos della raccolta differenziata che si sovrappone alla gestione del carico/scarico a danno maggiormente dell’isola pedonale che, con la stagione turistica oramai avviata, mostra tutti i suoi limiti tanto da non rappresentare un valore aggiunto all’attrazione della nostra città.

Discussione positiva dalla quale emerge la necessità di proporre un orario diverso (possibilmente serale) per il ritiro dell’immondizia sia residenziale che commerciale, in modo da poter liberare nelle prime ore del mattino le vie centrali per i mezzi che eseguono le operazioni di carico/scarico; tale variazione darebbe inoltre la possibilità a tutti i cittadini di ritirare il mastello vuoto la mattina prima di recarsi al lavoro (in particolare per i pendolari).

Si è anche valutata la necessità di operare in mattinata (ma con forbice oraria ben delimitata) per il ritiro della frazione organica dei ristoranti; il tutto, comunque, ripristinando la frequenza del ritiro delle varie tipologie di immondizia, come era prima della nuova gestione.

CARICO/SCARICO

Per la questione del carico/scarico, è emersa la necessità prioritaria di rendere tassativo il rispetto delle finestre orarie di transito e di far procedere ad un controllo più marcato delle aree previste per la sosta dei mezzi autorizzati, evitando l’indebito utilizzo delle stesse,  in maniera da consentire il posizionamento dei mezzi interessati in particolare nella restante parte della giornata, magari implementando il reperimento di ulteriori stalli specifici in zone strategiche del centro.

PARCHEGGI

Per la tematica dei parcheggi, i presenti hanno sostanzialmente convenuto sulla proposta di rendere quelli centrali ad “alta rotazione”, sempre tenendo conto delle esigenze dei residenti e di coloro che salgono in centro per lavorare; per quest’ultimi sarebbe auspicabile destinare zone specifiche periferiche del centro, a tariffe particolarmente agevolate, in maniera da liberare ulteriormente i parcheggi in questione;  il tutto accompagnato da un effettivo controllo dell’utilizzo degli stalli (di cui parleremo in seguito in dettaglio), contrariamente a quanto avviene oggi.

FLUSSI TURISTICI

L’ultimo tema affrontato è quello della problematica della gestione dei flussi turistici in arrivo a Piazza Cahen, oggi malamente gestiti, di fatto escludendoli verso il percorso naturale di salita al centro, quello cioè lungo Corso Cavour. Il tema principale non è quello di rifiutare ed eliminare i pulmann diretti verso Piazza Duomo ma, invece, quella di “evidenziare” il percorso più ovvio per l’accesso al Centro (e quindi al Duomo), mediante il tragitto lungo Corso Cavour. Ciò a tutt’oggi non avviene, tanto che a fronte di un minuscolo cartello segnaletico a tale scopo installato all’inizio della via centrale, ci troviamo di fronte ad una serie di situazione che, di fatto, “suggeriscono” il contrario. In questo modo è sistematicamente tagliata fuori un’ampia fetta della città ad alta vocazione turistica, togliendo quindi ai visitatori la scelta del percorso da fare.-

Per quest’ultimo tema, i rappresentanti dell’associazione presenti all’incontro, si sono impegnati di porre il problema al prossimo tavolo sul turismo nella speranza di avere risposte concrete, magari con un successivo incontro congiunto con i responsabili dell’azienda titolare della mobilità locale che, di fatto, è l’unica ad oggi a godere più direttamente dei flussi turistici indicati, a scapito delle attività della zona di Corso Cavour interessata.

L’incontro nel suo complesso è da ritenersi molto positivo, il tutto seguendo le linee di indirizzo dell’associazione, volte a condividere le idee e dove il confronto fra le varie realtà deve essere rivolto al bene comune della Città.

Gli incontri continueranno anche la settimana prossima, a breve comunicheremo i dettagli.